ADDETTO RISORSE UMANE

L'addetto alle risorse umane è la figura professionale che si occupa della gestione del personale. Dalla ricerca alla selezione, dalla formazione e valutazione all'amministrazione (relazioni sindacali, retribuzione), i suoi compiti possono variare molto a seconda delle dimensioni dell'azienda presso la quale l'addetto alle risorse umane lavora. Nelle imprese di grandi dimensioni la figura dell'addetto alle risorse umane spesso ha un compito di supervisore. In questo contesto la direzione del personale è presidiata dal direttore risorse umane che coordina il lavoro del proprio team all'interno del quale i collaboratori con professionalità specifiche intervengono poi direttamente nell'esecuzione pratica delle attività. In imprese di piccole e medie dimensioni invece, la figura dell'addetto alle risorse umane si occupa direttamente di tutto il processo di gestione del personale avvalendosi solo in alcuni casi di consulenti esterni in base alle necessità del momento. Da quella previdenziale a quella legale, dalla formazione alla ricerca e alla selezione.

Che cosa fa

  • pianificazione delle politiche del personale;
  • individuazione del profilo del personale da assumere;
  • ricerca, selezione ed assunzione del personale;
  • addestramento e formazione;
  • analisi e valutazione del lavoro;
  • valutazione del potenziale; 
  • pianificazione delle carriere; 
  • definizione ed implementazione delle politiche retributive;
  • comunicazioni con il personale;
  • amministrazione del personale; 
  • relazioni sindacali; 
  • licenziamenti individuali e collettivi.

REQUISITI

Per svolgere il lavoro di addetto/a alle risorse umane non è necessaria una laurea. Tuttavia chi si occupa di gestione delle risorse umane spesso ha una formazione umanistica, economica o giuridica. Molto dipende dalle esigenze e dalle priorità dell'azienda. 


Tra i requisiti necessari per svolgere questa professione troviamo:
  • competenze tecnico-professionali come la gestione di un colloquio, la formazione, le relazioni sindacali;
  • sapere come funziona l'organizzazione aziendale, conoscere i suoi problemi e i suoi obiettivi;
  • doti organizzative e di pianificazione (definizione risorse, tempi e costi di gestione, verifica dell'andamento e dei cambiamenti, messa a punto di strategie di correzione);
  • competenze nel campo della comunicazione efficace quali ascolto attivo, empatia, capacità di negoziazione e di lavorare in gruppo;
  • capacità di risolvere problemi.